Se il paese non cambia, sempre più giovani cambieranno paese - A.Rosina

articoli

Oltre il rancore e la rassegnazione. Un forum per il futuro del Paese

Il nostro Paese sta attraversando un periodo confuso e rischioso, nel quale sembra prevalere la logica corrosiva della divisione, dell’individuazione del nemico da combattere, con una visione del futuro comune che diventa così sempre più buia. Un modo per accedere la speranza in un futuro migliore è quello di partire da ciò già di positivo l’Italia di oggi sa esprimere.

vai all'articolo

agenda

24/10/2018
17.30
Facoltà di Economia - Aula 230
TAVOLA ROTONDA Invecchiamento attivo, mercato del lavoro e benessere Largo Francesco Vito, Roma, RM, Italia informazioni
12/10/2018
9.30
CEUB – Centro Universitario Residenziale di Bertinoro
Giornate di Bertinoro per l’Economia Civile Via Aldruda Frangipane, 6, Bertinoro, FC, Italia sito |

Mediateca

commenti e riflessioni

Innovare non basta, bisogna includere

image2-2

Non possiamo andare lontano con una parte della classe politica che pretende di cambiare il Paese senza capirlo e l'altra parte che cavalca le paure di un cambiamento non capito. Non può funzionare così un Paese. Innovare non basta, bisogna includere. Cambiare non basta, bisogna costruire processi decisionali inclusivi di cambiamento.

Accendersi per non rassegnarsi all'oscurità

Rosina_Il degiovanimento infelice dell’Italia

C'è chi maledice l'oscurità, tu prova ad accendere una piccola luce. Chi maledice l'oscurità ti dirà: "perché hai acceso una luce così piccola, era meglio il buio che l'illusione di poter vedere qualcosa". Tu rispondigli: "Era meglio se accendevi anche tu una piccola luce. E se tanti come noi lo facessero il veder qualcosa non sarebbe più solo una illusione".